Il melanoma maligno della pelle

Cruciale per la prognosi del melanoma maligno (tumore cutaneo nero) sono il riconoscimento precoce e l’asportazione rapida.Ogni sospetto melanoma deve essere rimosso prontamente e in modo completo.

A dipendenza della diagnosi istologica e dalla sua valutazione può essere necessaria una seconda operazione. L’ampiezza della seconda escissione dipende dalla profondità di penetrazione del tumore (indice di Breslow). La profondità di penetrazione del tumore è fondamentale per la decisione sulla necessità di una biopsia del linfonodo sentinella (asportazione del primo linfonodo drenante).
Pazienti con la diagnosi o con un sospetto di un melanoma maligno possono presentarsi all’ambulatorio per la consultazione specialistica dei tumori del pigmento/melanomi.

Sulla base del referto clinico e dei risultati delle analisi viene deciso il successivo procedimento diagnostico e terapeutico e vengono avviati i passi necessari. I dermatologi possono anche inviare i pazienti con un melanoma maligno direttamente per un secondo intervento o per una biopsia del linfonodo sentinella.

Responsabile: Prof. Dr. R. Hunger